LOVE – Forever Changes

LOVE – Forever Changes

(Elektra, 1968)

L’apoteosi filosofica ed estetica del genio folle e scontroso di Arthur Lee. Nella sua opera più ambiziosa convivono luci e ombre, inni alla vita e presagi di morte, contrasti cromatici mirabilmente risolti: arpeggi acustici e orchestra mariachi in Alone Again Or (ancora di Maclean); melodie gitane, archi classicheggianti e spinette rinascimentali in The Red Telephone e Live And Let Live; folk, violino pizzicato e pop bacharachiano in Maybe The People Would Be The Times Or Between Clark And Hilldale e The Good Humor Man He Sees Everything Like This. Lee sfoga la sua visione onirica e apocalittica del mondo (e in questo senso il suo è un disco anti-hippie) in elegie nostalgiche (And More Again, Old Man) scimmiotta Dylan in Brummer In The Summer, raggiunge una mirabile concisione in A House Is Not A Motel e The Daily Planet, psyco folk rock melodici e ritmati: in sintesi, un capolavoro di psichedelia sinfonica, riconosciuto solo a posteriori. La ristampa deluxe 2001 della WB include sette bonus track.

vinile Acquista

cd Acquista

Categorie: , . Tag: .

TRACKLIST:

01. Alone Again Or
02. A House Is Not A Motel
03. And More Again
04. The Daily Planet
05. Old Man
06. The Red Telephone
07. Maybe The People Would Be The Times Or Between Clark And Hilldale
08. Live And Let Live
09. The Good Humor Man He Sees Everything Like This
10. Bummer In The Summer
11. You Set The Scene

Formato

Vinile, Cd

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Aggiungi una recensione

Be the first to review “LOVE – Forever Changes”